Il grande whisky ha paura del movimento degli spiriti artigianali?

2021 | > Distillati E Liquori

Michter's Fort Nelson distilleria pot still system e fermentatori di legno di cipresso a Louisville, Ky.

Michter's Distillery stava avvolto in un cappotto di lana nera su misura, pronto a tagliare una fascia cerimoniale di nastro rosso di fronte alla nuova distilleria del marchio e al centro visitatori nel centro di Louisville, Ky. L'edificio un tempo fatiscente del 1890 circa era stato abbandonato da più di 30 anni . Ma in questo giorno, con la sua maestosa torretta come un punto esclamativo sul successo del Whisky Row della città, brulicava di trionfi, non solo per Michter's di Magliocco ma per il grande ritorno del whisky americano in generale.



Prima del 2012, Magliocco non possedeva un singolo alambicco, figuriamoci più di uno, come fa ora. La principale distilleria del marchio, dove attualmente viene prodotto quasi tutto il suo whisky, ha aperto nella vicina Shively due anni e mezzo fa. Fino ad allora, il whisky di Michter era interamente di provenienza. Cioè, è stato acquistato da un'altra distilleria e confezionato come suo.



Michter's.

Ci sono più di pochi produttori come Michter's che solo di recente hanno iniziato a entrare nel settore della produzione. Marchi famosi come Angel’s Envy, Bulleit , High West , Grido ribelle, Templeton e altri erano whisky contratti in tutto o in parte da società più grandi che si occupano di rafforzare l'offerta per la domanda. Questi marchi hanno registrato vendite salutari senza spendere grosse somme di denaro per costruire e fornire personale a una distilleria. Allora perché prendersi la briga e la spesa se il tuo whisky è già amato? Finché sei trasparente su quello che stai facendo, a qualcuno importa davvero?



I consumatori stanno diventando sempre più esperti e apprezzano l'autenticità, afferma Nicole Austin, direttore generale e distillatore di Cascade Hollow Distilling Co. a Cascade Hollow, Tennessee, dove Whisky George Dickel è realizzato. È possibile essere autentici con il whisky di provenienza, purché tu sia in anticipo su di esso. Segale Dickel , tuttavia, attualmente proviene da Indiana's Prodotti del grano del Midwest (MGP). Usciamo davanti quando parliamo di Dickel Rye, dice. È un prodotto MGP e lo filtriamo al carbone. È buono ed è un buon valore. Cosa nascondere?

Cascade Hollow.

Ormai conosciamo la storia: il whisky americano era quasi morto 30 anni fa, vittima della vodka-izzazione del mondo dei bar e dei liquori. Poi, intorno ai primi anni 2000, siamo diventati assetati di bourbon, segale e molte altre forme di whisky americano, e non solo assetati ma ben informati. I bevitori si divertivano con le bollette del mosto, i tipi di distillazione, i carboncini e le leggi che regolavano il loro spirito preferito. Il whisky era di nuovo fresco; stava facendo soldi di nuovo. E con l'improvviso aumento di popolarità è nata la necessità di aumentare l'offerta e rapidamente.



È impossibile far crescere i marchi acquistando distillati da terze parti, afferma Chuck Cowdery, un rinomato esperto di whisky e talvolta informatore sui produttori che sono stati meno che onesti sulle loro pratiche. Cowdery sottolinea che molte delle grandi società di fornitura non accettano nuovi contratti o richieste di ordini di volume maggiore, lasciando i marchi tra l'incudine e il martello. O si chiude l'attività o si limita l'attività oppure si inizia a distillare. In ogni caso, è la stessa motivazione, con solo una leggera variazione, come con Templeton perché sono stati arrestati.

Prodotti del grano del Midwest.

In effetti, Templeton è il racconto ammonitore dell'approvvigionamento di whisky. Inizialmente, le bottiglie dell'azienda affermavano che il whisky era stato prodotto in Iowa tramite un'antica ricetta di famiglia del nonno contrabbandiere del proprietario Keith Kerkhoff. Quando è emerso che parte della storia era di marketing elevato e che il whisky era, in effetti, acquistato da MGP, è stata intentata una causa legale. Kerkhoff e i suoi partner non solo hanno dovuto cambiare la dicitura sulle loro etichette per riflettere le origini del liquido, ma hanno anche dovuto pagare $ 3 a bottiglia a chiunque avesse acquistato la segale dal 2006. (A suo merito, Kerkhoff ha emesso un mea culpa pubblico. A partire dall'anno scorso, lui ei suoi soci hanno aperto un delizioso distilleria e centro visitatori a Templeton, Iowa.)

C'è un presupposto intrinseco di autenticità pratica con le piccole cosiddette distillerie artigianali. Ma più sei piccolo, più hai bisogno di ottenere denaro contante in modo da poterti permettere di acquistare barili e acquistare il tempo necessario per ottenere un prodotto adeguatamente invecchiato che non ha il sapore di quello che hai appena ingoiato erba di grano spremuta.

Hai due scelte, dice Lisa Roper Wicker, il mastro distillatore e presidente di La vedova Jane , una distilleria di Brooklyn che non è estranea alle controversie sull'approvvigionamento. Puoi rilasciare gli spiriti bianchi perché devi avere un flusso di cassa o puoi essere preso di mira per aver rilasciato whisky troppo presto. C'è una piccola cosa chiamata libro paga.

Prodotti del grano del Midwest.

Quando il marchio è stato lanciato nel 2012, il proprietario originale Daniel Preston si è reso conto del fatto che stava acquistando alcuni dei suoi whisky. Ma le sue etichette non avevano i requisiti distillati in Indiana di cui avevano bisogno, poiché stava acquistando da MGP e la roba che veniva effettivamente distillata a Brooklyn non sarebbe stata pronta per il rilascio per anni.

Ha anche affermato che il whisky è stato tagliato a prova con l'acqua della miniera Widow Jane carica di calcare a Rosendale, NY Cowdery ha rivelato la verità appassionante sulla vedova - cioè, l'acqua potrebbe provenire dal nord ma non dalla storia popolare che Preston aveva inizialmente filato - che ha prodotto un fuoco infernale dai fan del whisky che portavano la torcia del marchio che si sentivano ingannati.

Bottiglie della vedova Jane.

Sansone e Surrey , un'azienda di bevande di Miami che ha aggiunto marchi di alta qualità come POCHI e Bluecoat gin al suo portafoglio da quando è stato lanciato nel 2016, ha visto l'opportunità di reimpostare Widow Jane in ciò che tutti inizialmente credevano che fosse. Con la piena trasparenza e la produzione in aumento, il marchio sta iniziando a scrollarsi di dosso il suo passato oscuro e lasciare che il suo buon prodotto parli da solo: un piano di marketing molto migliore del primo, che gli consente di procurarsi apertamente mentre il resto della sua produzione di Brooklyn età delle scorte.

Roper Wicker afferma che l'obiettivo è trasformare Widow Jane in un whisky distillato e al 100% proveniente da New York, con al centro il mais cimelio. Attualmente, dice che sta lavorando con Peterson Farms a Loretto, Ky., che fornisce anche varietà di mais antiche a Maker's Mark , Sazerac e Willett , ma ha anche una partnership con Green Haven Farm vicino al lago Seneca a New York.

Per essere realistici, vogliamo essere tutti: New York, ma al momento non possiamo soddisfare la domanda, afferma Roper Wicker. Il mio piano è espandere il progetto mais e poi espandere la distilleria, in totale trasparenza.

La vedova Jane ancora.

Mentre l'approvvigionamento mantiene le luci accese, consente anche alla vedova Jane di avere una casa in mattoni e malta per la produzione futura che le persone possono visitare. E questa è l'altra parte della risposta alla domanda: perché distillare?

Avere una casa di marca è un grande vantaggio; avere un posto dove portare le persone a raccontare la tua storia e farle entrare in contatto con te è estremamente prezioso, dice Austin. Per Dickel, possiamo raccontare la storia, mettere insieme una presentazione e mostrare ai consumatori di cosa ci occupiamo, ma quando qualcuno viene a Cascade Hollow e vede di cosa parli, questo è un enorme vantaggio.

La Michter's era in realtà una distilleria funzionante in Pennsylvania che è diventata buia nel 1989 dopo decenni di attività. Il nome era in palio, e Magliocco lo prese e pagò la tassa di licenza per riportarlo in vita. Anche se l'etichetta di Michter's sembra vecchiaia, Magliocco non ha mai deciso di vendere olio di serpente. L'approvvigionamento aveva senso in quel momento. Ma ora la distillazione ha più senso.

Il laboratorio sensoriale e di degustazione di Michter.

Il motivo principale per cui anni fa abbiamo deciso di fare il nostro stabilimento è perché abbiamo visto il modo in cui cresceva il business del whisky americano. Eravamo preoccupati per la capacità di mantenere una fornitura di qualità davvero elevata, afferma Magliocco. Si tratta più di ottenere il whisky giusto.

La nuova distilleria di Louisville sarà più una struttura sperimentale, in piccoli lotti, adatta per provare nuove idee e mostrare ai fan del whisky come funziona il processo: un luogo da visitare e, come dice Austin, per entrare in contatto. Il bel rame Vendome si trova ancora nella stanza centrale dell'edificio ristrutturato. Era quello usato nello stabilimento di Michter in Pennsylvania prima che si piegasse, con lo spirito che scorreva ancora una volta attraverso di esso.

I 7 migliori abbonamenti di whisky del 2021ARTICOLO CORRELATO Video in primo piano Leggi di più